2010: modalità di intervento e attività del centro


Il 2010 è l’anno in cui si definiscono sempre meglio le attività progettuali e il target di intervento. I ragazzi che frequentano il Centro sono tanti, abbiamo circa 40 ragazzi al giorno, risultato di un primo anno passato a lavorare su strada e nei Centri della Giustizia minorile. 

La realtà di Civico si caratterizza fin da subito per la sua eterogeneità e dinamicità, accogliamo ragazzi da tanti paesi diversi; dall’Afghanistan alla Moldavia, dalla Costa d’Avorio all’Egitto.

In questo anno l’équipe comincia ad allargarsi, le uscite di unità di strada risultano di fondamentale importanza per il riconoscimento degli operatori da parte dei ragazzi e per la circolarità dell’intervento che si propone di agganciare i minori proprio su strada per portarli nel luogo sicuro rappresentato dal Centro.

All’interno di CivicoZero la metodologia utilizzata è quella della “bassa soglia” che si basa sulla rimozione degli ostacoli che limitano l’accesso a un servizio o alle risorse, intese sia come beni materiali che come beni relazionali. Gli interventi di bassa soglia non esigono cambiamenti immediati ma innescano processi di cambiamento. Si propongono modelli di vita diversi stimolando le risorse personali di ognuno, senza proporre in maniera esplicita la soluzione dei problemi, ma fornendo gli strumenti perché le scelte possano essere fatte consapevolmente dai minori stessi.

Risulta quindi fondamentale che i minori possano sentirsi accolti come persone ed effettivamente ascoltati perché si possa costruire una relazione fondata sulla fiducia che è la base del nostro intervento.

CivicoZero, dunque, oltre a proporsi come uno spazio di decompressione che consente ai ragazzi di scegliere liberamente come sfruttare le opportunità proposte, diventa un punto di accesso ad una serie di serviz
i legati ai bisogni primari e non solo
. Da qui la possibilità per i ragazzi di beneficiare della distribuzione cibo, del cambio vestiti e delle docce e allo steso tempo di attività ludico–ricreative, uscite in città, laboratori non strutturati di scrittura, foto e video partecipato.

 


#10ANNICIVICOZERO


2010: modalità di intervento e attività del centro