2011: CivicoZero diventa Cooperativa


Il 2011 è l’anno del grande passo. Un passo decisivo ed importante che consente a quello che inizialmente era un piccolo gruppo di lavoro di diventare formalmente Cooperativa.
La condivisione degli obiettivi, la forte passione che ha sempre caratterizzato ogni singolo membro del team è stato lo slancio per creare a maggio del 2011 la cooperativa CivicoZero. 

Il Centro si identifica sempre più come una struttura capace di attivare risorse individuali, territoriali ed istituzionali e si caratterizza per un’operatività “mobile”. Attraverso la  circolarità del suo intervento, infatti, CivicoZero è attivo contemporaneamente in più luoghi: nel centro diurno, nelle unità mobili, presso gli altri servizi, nei luoghi di aggregazione, sulla strada.

Come si apprende dai dati del 2011 del Dipartimento per le Politiche Sociali, i servizi di pronta accoglienza di Roma Capitale registravano in quell’anno la presa in carico di oltre 1700 minori a fronte dei circa 1100 del 2010. Numeri che mettono in evidenza un notevole incremento degli accessi al circuito di pronta accoglienza.

Nel corso del 2011, di fatto, si assiste ad un aumento della ricettività della rete di protezione come conseguenza dei tanti minori stranieri presenti sul territorio e bisognosi di aiuto. Un fenomeno strettamente collegato alle vicende della “Primavera Araba” e ai maggiori ingressi che quella fase di forte instabilità aveva generato. 

Dalle presenze registrate, formalmente restano esclusi i minori in transito intercettati invece dal nostro team di Unità di strada che forniva loro informazioni di base e la possibilità di frequentare il centro diurno. Del gruppo dei transitanti, composto quasi esclusivamente da minori afghani, circa 60 erano quelli inseriti all’interno del sistema formale di protezione a fronte dei 948 contatti registrati presso il centro diurno CivicoZero.

Correva l'anno 2011

Proprio per garantire protezione e sicurezza a tutti i minori, indipendentemente dal loro percorso migratorio, da dicembre 2011 la cooperativa CivicoZero ha ottenuto il coordinamento operativo del centro di accoglienza notturna “A28 Center” in collaborazione con Intersos.

La scelta di affidare la gestione operativa di “A28” a CivicoZero ha origine nella volontà di Intersos di garantire una risposta ai bisogni emergenziali dei minori stranieri non accompagnati presenti a Roma e provenienti dai paesi in cui l’organizzazione operava.  CivicoZero in questo senso garantiva le competenze e le esperienze necessarie alla gestione del Centro, oltre alla possibilità di integrare le attività di A28 con le attività del Centro diurno.
A28 Center, nella sua funzione di luogo protetto per l’accoglienza notturna, si inseriva come dispositivo strategico nel sistema di protezione dei MSNA, permettendo il costituirsi di una rete integrata di protezione sulle 24 ore. Rete che coinvolgeva attori istituzionali e del terzo settore, risorse formali ed informali.

 


#10ANNICIVICOZERO


2011: CivicoZero diventa Cooperativa
Tag: