Gestione del centro a bassa soglia “CivicoZero”
Periodo di esecuzione: dal 2011 ad oggi

CivicoZero nasce con l’obiettivo di fornire supporto, orientamento e protezione a minori e neo-maggiorenni stranieri, in situazioni di marginalità sociale e devianza; sottoposti a rischio di sfruttamento e abuso, garantendo il miglioramento delle condizioni di vita e il rispetto dei loro diritti. CivicoZero interviene in favore di minori migranti e non, tra i 12 e i 18 anni e si pone come punto privilegiato di osservazione fenomenologica, per poter poi sviluppare e adattare interventi ed essere sempre capaci di dare risposte ai bisogni dei minori. La centralità dell’intervento è data al minore considerato come un soggetto attivo, competente e in grado di partecipare, se adeguatamente supportato. Gli interventi vengono effettuati da un team multidisciplinare composto per metà da mediatori culturali che forniscono ai minori la possibilità di esprimersi nella propria lingua, esigenza ritenuta primaria.

Il team realizza attività esterne ed interne al centro diurno. All’interno del Centro, vengono realizzate attività di consulenza legale, supporto psicologico, laboratori, formazione e orientamento al lavoro.

Dal 2011 al dicembre 2018 sono stati raggiunti 10.087 beneficiari tra minori e neomaggiorenni, contattati per la prima volta.

Dal 2016 al novembre 2018 in unità di strada sono stati raggiunti 1.212 minori presso la stazione Termini e zone limitrofe, Ponte Mammolo località Tenuta del Cavaliere, Mercati generali e Stazione Ostiense.

Gestione del centro a bassa soglia “CivicoZero” dal 2011 in corso